Il Gruppo

Il futuro è variopinto

Storia

F.I.L.A. Ritratto di un grande Gruppo italiano nel mondo.

La nascita di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini risale al 1920. In quasi un secolo di storia, una combinazione di grandi intuizioni, passione per la creatività e impegno, ha dato vita ad uno dei primi gruppi mondiali dedicati all’espressione creativa, con decine di marchi e migliaia di prodotti nei mercati di ogni continente.

Creatività. Dal 1920.
Anni ’80-’90. La forza dell’innovazione.
Dal 2000 ad oggi. Il Gruppo.

23 giugno 1920 Viene fondata a Firenze la Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. Il conte Giuseppe della Gherardesca è il primo presidente dell’azienda. Severo Pozzati (Sepo) disegna il logo ispirandosi al giglio fiorentino.

1921 Sono depositati i marchi Tosca ed Orion per l’utilizzo sulle matite in grafite.

1922 Il catalogo comprende cento referenze di matite copiative, in grafite, colorate, bicolore e affini come salvapunte in ottone e nichel.

1925 La gamma di pastelli Giotto fa il suo ingresso nel mercato.

1927 La prima pubblicità su un quotidiano nazionale viene pubblicata su “La Stampa” di Torino.

1928 FILA bandisce la prima Gara annuale scolastica nazionale di disegno a colori e in nero.

1929 Apertura di un deposito a Milano in viale Premuda 34.

1931 FILA presenta il primo catalogo per colori e materiali per pittura che include i colori Tiziano per artisti.

1932 La gamma Giotto si amplia con i 37 colori differenti ad acquarello.

1933 Viene realizzata (e registrata) l’immagine raffigurante Giotto che disegna su una pietra al cospetto del Maestro Cimabue. Da allora è presente su tutti i prodotti a marchio Giotto ed è un riferimento iconico entrato nell’immaginario collettivo.

1938 Il catalogo FILA si arricchisce sia nell’offerta di matite e pastelli, sia in quella di affini quali portamine, mine e portapenne.

1939 FILA rileva la SIR (Stabilimenti Italiani Riuniti) di Imola, la cui attività principale è la produzione di gessetti.

1943 Renato Candela, futuro amministratore delegato di FILA, si salva miracolosamente dal bombardamento della fabbrica della Presbitero in via Farini a Milano.

1944 Il disegno di Sepo che raffigura una testa con una matita dietro l’orecchio risalente ai primi anni Trenta viene registrato come logo e sarà utilizzato fino al 1974.

1949 FILA brevetta la matita Pronostico, con i simboli 1, X e 2 alla sommità, e la matita Cruciverba.

1952 FILA sigla un accordo con Lyra italiana, FIM (Fabbrica Inchiostri e Matite) e Presbitero per la vendita delle matite pubblicitarie.

1952 FILA brevetta la matita a sfera “Sferon”.

1956 Dopo aver acquistato nel 1953 la Lyra Italiana, Renato Candela diventa azionista di FILA.

1961 FILA produce per la prima volta le “penna a feltro” Scrifix, e Fila Fibra adatte per scrivere sulla ceramica.

1962 Inizia la commercializzazione di Penfix, prima penna a feltro ricaricabile di FILA.

1964 Alberto Candela succede al padre Renato che guidava l’azienda da 8 anni.

1965 La gamma Giotto si amplia con il pennarello Giotto Feltro in 12 differenti versioni colore.

1966 Fusione di Lyra fabbrica italiana matite SPA e Fabbrica Italiana Lapis ed Affini SPA con incorporazione della prima nella seconda. La sede amministrativa viene trasferita da Firenze a Milano, in via Alberto Mario 65.

1971 Si avvia la produzione del pennarello Giotto Fibra con punta sintetica e un assortimento di 24 colori.

1973 Nel nuovo stabilimento di Limbiate (MI), FILA avvia la produzione di matite cosmetiche.

1974 Giorgio Macchi disegna il nuovo logo caratterizzato dal giglio stilizzato.

1975 Viene lanciato sul mercato il Tratto Pen, la prima penna-pennarello. Vende in 4 giorni 4 milioni di pezzi.

1976 Inizia la commercializzazione della matita in grafite a marchio Giotto e della matita in grafite Schema.

1979 La linea Tratto, a cui nel 1977 si era aggiunto Tratto Clip, vince il Compasso d’oro, il più antico e prestigioso premio di design industriale al mondo, per il design e la funzionalità.

1985 Entra sul mercato la gamma di pennarelli Giotto Turbo Color e Giotto Turbo Maxi.

1986 Nasce la linea Tema. Uno dei prodotti più rappresentativi è la matita in grafite Temagraph definita “la matita perfetta”. Un prodotto che cambierà aspetto nel corso degli anni e ancora oggi in produzione.

1991 Massimo Candela assume il ruolo di Amministratore Delegato di FILA, subentrando al padre Alberto, da allora Presidente Emerito dell’azienda.

1994 FILA acquisisce, da Mondadori, la storica azienda Adica Pongo, nata nel 1960 e proprietaria dei marchi Pongo, Didò e DAS.

1998 La fabbrica FILA a Firenze, attiva dal 1920, chiude i battenti. La produzione si trasferisce nella nuova sede di Rufina (FI).

2000 In un anno si concretizzano l’acquisizione dell’azienda francese OMYACOLOR SA, principale produttore mondiale di gessetti per scrivere e colorare oltrechè importante realtà francese nell’ambito dei prodotti per disegnare, colorare e modellare e l’acquisizione del 50% di CLAC Ltda (Companya de Lapices y Afines Chile) joint venture cilena specializzata nella produzione di articoli da disegno.

2002 Acquisizione della spagnola Papeleria Mediterranea Sl., già distributore esclusivo a partire dal 1996 per il territorio spagnolo e prima filiale estera del Gruppo. Le sedi nel mondo di FILA oggi sono 35.

2004 Nasce Giotto be-bè, la linea di colori dedicata ai bambini dai 2 ai 5 anni che rivoluziona il mercato di strumenti per la creatività rivolti alla prima infanzia.

2005 Viene acquisita l’americana Dixon Ticonderoga, leader di mercato nel settore delle matite in grafite per la scrittura ed il disegno.

2008 FILA acquisisce la tedesca LYRA. Fondata nel 1806 a Norimberga, è uno dei marchi più antichi al mondo. Un’icona assoluta nella produzione di matite famose per la loro eccellenza.

2010 Vengono acquisite la messicana Lapicera Mexicana, produttrice di pastelli colorati e matite di grafite, la brasiliana Lycin, per i prodotti per modellare e la pittura e una quota di minoranza dell’indiana Writefine Products Private (oggi DOMS Industries), di cui nel 2015 verrà perfezionata l’acquisizione della quota di maggioranza.

2011 In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, FILA produce l’Unita, la matita ufficiale del Comitato Italia 150.

2014 Viene costituita Industria Maimeri, joint venture tra FILA e Maimeri, azienda italiana attiva dal 1923 nel settore della produzione e del commercio di colori ed accessori per le belle arti.

2015 FILA è quotata alla Borsa di Milano, segmento STAR. È l’inizio di un nuovo approccio strategico e di crescita a livello globale.

2015 FILA celebra EXPO Milano 2015 lanciando una collezione limitata dei suoi marchi più iconici – FILA, Giotto, Tratto, Didò.

2016 FILA acquisisce lo storico gruppo britannico Daler-Rowney Lukas, tra i key player mondiali del Fin Art&Craft, la St. Cuthberts Holding Limited, storica cartiera inglese situata nell’area sud-ovest dell’Inghilterra attiva nella produzione della carta da disegno di alta qualità per fini artistici e la francese Canson. Fondata dai fratelli Montgolfier nel 1557, è l’azienda più prestigiosa al mondo nell’ambito della produzione e distribuzione di carte ad alto valore aggiunto per le belle arti, la scuola ed il tempo libero.

2018 FILA consolida la propria strategia di crescita sottoscrivendo l’acquisto del 100% del Gruppo statunitense Pacon, tra i principali operatori nel mercato educational e Art&Craft, e che annovera fra i suoi marchi gli iconici Princeton e Strathmore.

2020 A marzo viene acquisito, dal Gruppo Ahlstrom-Munksjö, il ramo d’azienda specializzato nella produzione di carte premium per artisti ed operante attraverso il marchio ARCHES®.
2020 Il Ministero dello Sviluppo Economico emette un francobollo ordinario dedicato a FILA, della serie “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico”.

Vision e Mission

Vision
F.I.L.A. crede fermamente nel mondo del colore e dell’espressione creativa individuale. Per questo, al fine di diventare il Gruppo internazionale di riferimento del settore, intende offrire una gamma di prodotti e marchi sempre più ricca e innovativa attraverso la più alta, attenta e continua relazione di massima soddisfazione con tutti i propri stakeholder, dal fornitore ai dipendenti, dal distributore al cliente finale, perché fondamentali per il proprio sviluppo.

matita_gomma_tempera

Mission
Per dare ogni giorno concretezza alla propria vision, F.I.L.A. indirizza la sua attenzione e cura a sviluppare soluzioni produttive, distributive, commerciali, e conseguenti prodotti e marchi, che offrano a ognuno la possibilità e il piacere di esprimersi creativamente in ogni momento della propria vita con qualità, sicurezza, semplicità d’uso, pronta reperibilità e innovazione mirata.

Numeri

CSR

Creare e condividere valore per i bambini in tutti i Continenti.

Dal 1920, il primo obiettivo di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini consiste nell’offrire ai bambini e ai ragazzi i migliori strumenti per esprimere la propria creatività, e garantire a genitori ed insegnanti prodotti eccellenti e sicuri. Sono loro i primi “azionisti” e stakeholder aziendali e, insieme a loro, le istituzioni e le organizzazioni che lavorano per il benessere e la crescita “a colori” delle giovani generazioni.
Per questo, da numerosi anni, F.I.L.A. e le aziende del Gruppo esprimono il proprio impegno sociale collaborando con le Istituzioni e a fianco degli operatori e sostenendo progetti educativi e culturali

che condividono il comune obiettivo di valorizzare la creatività e la capacità espressiva degli individui e di rendere la cultura un’opportunità accessibile a tutti.
F.I.L.A. è altresì convinta che ogni Paese in cui opera debba avere l’opportunità di contribuire all’innovazione e alla crescita comune attraverso il proprio patrimonio e le proprie “diversità”: nel processo di acquisizione delle Aziende che oggi compongono il Gruppo e lo rappresentano in tutti i continenti, la tutela della multiculturalità, il rispetto per le persone e le identità locali rappresentano un valore guida e un’occasione di crescita irrinunciabile.

PERSONE

Il personale è un elemento importante per la competitività e lo sviluppo del Gruppo e, in considerazione della strategia di crescita per acquisizioni perseguita negli anni, la popolazione aziendale è in rapido e costante aumento.

Il Gruppo FILA è presente a livello mondiale nei 5 continenti in 51 filiali di cui 35 operative, con 21 stabilimenti di produzione ed oltre 9.500 persone a fine 2018.

Il 47% della forza lavoro è composta da donne, in linea con il 2017, che rappresentano oltre 70% dei contratti di lavoro part time.

A livello di presenza nel mondo, la maggior parte del personale del Gruppo FILA opera in Asia (con oltre il 61,6% del personale del Gruppo a fine 2018, in linea con l’anno precedente), seguito dal Centro e Sud America (il 19,5%), Europa (11,3%), Nord America (7,3%), e Resto del Mondo (0,3%). La maggiore popolazione aziendale corrisponde alle nazioni in cui sono presenti i principali siti produttivi del Gruppo (India, Cina e Messico).

La politica del Gruppo sul fronte della gestione delle risorse umane tende, ovunque nel mondo, a favorire la crescita interna delle persone, sviluppandone le abilità professionali e stimolandone il senso di appartenenza.

Per il Gruppo la valorizzazione del personale è un requisito fondamentale per continuare a operare con successo. In tale contesto la diversità di genere e di pensiero è considerata un elemento di cui tenere conto, in quanto fonte di arricchimento culturale e professionale.

Per approfondimenti vedere “Aspetti rilevanti relativi al Personale”.

EDUCAZIONE

Partecipare attivamente alla crescita armonica e all’educazione artistica dei bambini e delle giovani generazioni rappresenta uno dei cardini della missione del Gruppo e si traduce nella creazione di programmi scuola, laboratori didattici, progetti editoriali per gli insegnanti, concorsi di creatività, coerentemente con la cultura e i bisogni peculiari del territorio e in collaborazione con educatori e organismi qualificati.

In alcuni Paesi, il Gruppo destina ogni anno importanti quantitativi di prodotto a Fondazioni che tutelano i diritti all’educazione di bambini in condizioni di disagio come la KINF – The Kids in Need Foundation che raggiunge 4 milioni di bambini all’anno negli Stati Uniti. In Messico, sono attive da anni le collaborazioni con enti non profit quali Sanando Heridas, Dibujando un Mañana e Fundacion Azteca.

Per approfondimenti vedere “Altri temi sociali”.

CRESCITA

La crescita del Gruppo F.I.L.A., passato dai 20 milioni di euro di fatturato del 1993 a oltre 600 milioni nel 2018, si basa su tre leve principali: l’acquisizione di marchi eccellenti e di grande tradizione nel settore degli strumenti per disegnare, dipingere, colorare, scrivere e modellare; l’apertura di sedi commerciali nei mercati ad alto potenziale; l’innovazione di prodotto.

Su quest’ultimo fronte, la sola F.I.L.A. Italia può vantare innovazioni storiche, come l’invenzione del TrattoPen nei primi anni ’70, vincitore del Compasso d’Oro nel 1979 ed esposto al MoMa di New York, e intuizioni rivoluzionarie come Giotto be-bè, la prima linea di colori completa e sicura, dedicata ai bambini dai 2 anni in su, nata nel 2003 per sviluppare la creatività attraverso il gioco e il colore, che ha conquistato mamme e scuole materne in tempi record. Inoltre, in virtù della sua forte componente innovativa, nel 2009 la linea di pastelli Lyra Color Stripe viene insignita del prestigioso premio per il design “Red Dot Best of the Best” e Lyra Groove riceve una menzione d’onore – Red Dot Honourable Mention – per i suoi dettagli progettuali, unici e peculiari.

AMBIENTE

Il Gruppo FILA svolge le proprie attività attraverso 21 siti produttivi situati nelle diverse aree geografiche in cui lo stesso opera (Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Brasile, Messico, Repubblica Dominicana, Cina, India, USA e Canada). Le attività produttive sono soggette alla normativa in tema di tutela dell’ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro vigenti in tali Paesi.

La protezione dell’ambiente naturale nella conduzione e nello sviluppo delle proprie attività non deriva solo dal mero rispetto delle normative applicabili, ma è un valore centrale del Gruppo, sancito dal Codice Etico, che prevede esplicitamente la tutela ambientale come principio fondamentale della propria condotta.

Per approfondimenti vedere “Aspetti rilevanti di natura ambientale”.

SOCIETA'

La presenza dei marchi del Gruppo F.I.L.A., il più delle volte con la formula di Partner Didattico o Colore Ufficiale, è forte e radicata nelle principali sedi e manifestazioni che svolgono un ruolo innovativo e proattivo nel tessuto culturale dei Paesi, con particolare attenzione per i bambini e i ragazzi. Da numerosi anni, in Italia, F.I.L.A. lavora a fianco di grandi eventi internazionali come il Festivaletteratura di Mantova e i laboratori della Biennale di Venezia e di Istituzioni permanenti quali il Teatro alla Scala, il Museo degli Innocenti, il MUSE a Firenze e il MUBA – Museo del Bambino di Milano.